SEGNALIBRI DIY

Una specie di introduzione

Quando leggo poco, finisco puntualmente per sentirmi oppressa dal senso di colpa. Ho la netta sensazione di sprecare il mio tempo se non lo impiego leggendo ma in determinate congiunture spazio-temporali è come se non ci fosse modo di arginare lo spreco. Forse evolvere significa anche imparare a sentirsi a posto con la propria futilità.

A questo punto di solito comincio a maneggiare nevroticamente gli oggetti di scena – i libri – nella speranza di assorbirne il contenuto attraverso i polpastrelli come fa Eve in Solo gli amanti sopravvivono, per contatto o per semplice osmosi.

only lovers left alive

Compro libri per ricordarmi di leggerli. Ed ecco decine di volumi migrare da una mensola all’altra, ricombinarsi in nuove costellazioni in base ad umbratili genealogie. Eccomi stesa sul letto a ripercorrere curiose segnature da una pagina all’altra. Parentesi quadre concatenate ai margini. Strane pieghe simili a cicatrici. Se li scuoti, i miei libri si squamano in una cascata di post-it.


PAGE CORNER BOOKMARKS

page corner bookmark

Be’, non sono adorabili? Non state fremendo all’idea di realizzarne uno personalizzato? Buone notizie. È semplicissimo.

Tempo richiesto – boh – 10 minuti?

Prima cosa. Fate un salto da Tiger e rifornitevi di carta da decorazione. Ce n’è per tutti i gusti. Nel caso poi voleste proprio esagerare (come ho fatto io), compratevi anche l’ADHESIVE FABRIC (15×10 cm).

j

Bene. Il passo preliminare (mentre vi illustro verbosamente il procedimento, tenete d’occhio l’immagine qua sotto, così intuite dove voglio andare a parare), dicevo, il passo preliminare è realizzare il prototipo la mascherina come cazzo si chiama.

Prendete un foglio A4 (meglio sarebbe un cartoncino) e ricavatene un quadrato (con il lato, poniamo, di 20 cm, ma vedete un po’ voi). Piegatelo a metà, lungo l’asse verticale e quello orizzontale, in modo da ottenere 4 settori identici. Adesso, posizionando il quadrato su un vertice, piegate a metà verso l’interno le due alette laterali. A questo punto ritagliate seguendo le pieghe in modo tale da ottenere la sagoma che vedete qui sotto nel primo riquadro in alto a sinistra. Servendovi della testa di gatto, ritagliate una forma analoga dalla carta di decorazione che avete scelto. A questo punto potete agevolmente seguire l’immagine.

1234

Il quadrato a pois applicato all’interno è di tessuto adesivo. Ma potete incollare anche uno scampolo di carta con un pattern diverso. Oppure non incollarci proprio nulla.

Per finire, incollate le due orecchie di gatto una sull’altra con la Pritt.

Ed ecco fatto, il vostro fighissimo page corner bookmark è pronto.

Siete felici?

Ne volete ancora?

Eccovi accontentati.


GEOMETRIC BOOKMARKS

geometric bookmarks

Ah, questi mi sono divertita da morire a farli.

Andrebbero realizzati in feltro. Ci ho provato, ma il risultato non mi ha soddisfatta. Così ho “ripiegato” su questa carta straordinaria che trovate sempre da Tiger: la GLITTER CARDBOARD. Il cartoncino traslucido fa decisamente al caso nostro, fidatevi.

ds

Non vi serve altro, a parte un cutter. Trovate la superficie adatta su cui appoggiarvi e date libero sfogo al vostro esprit de géométrie. Io sono andata a mano libera. Et voilà.

rdg

Annunci

6 pensieri su “SEGNALIBRI DIY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...