HYSTERIA. Nouvelle iconographie de la Salpêtrière

1862

153 crisi epilettiche.

Tasso di guarigione stimato intorno al 9,7 %.

254 decessi di donne per “presunte cause di alienazione”, così classificate: 38 cause fisiche (tra cui onanismo, scrofole, colpi e ferite, dissoluzione e libertinaggio, colera, erotomania, alcolismo, stupro), 20 cause morali (tra cui l’amore, la gioia, le “cattive letture”, la nostalgia e la miseria) e una in cui confluivano tutte le “cause sconosciute”.

La parola isteria non è ancora entrata nell’uso. 

nouvelle-iconographie-salpetriere-tome-xxvi-cf8f7acb-2680-4a58-a028-ed76a06092a6

171_Dick_2_L0074938_Print1-700x901

ZOT-augustine

tumblr_ktoutdp4wE1qzogfho1_400

vc009113

charcot03

1b8038ed8739bbb08357775a8bb477e3

2a21a

6c43b52a61307c48f2ed984a24ed69ab

schermata-04-2456390-alle-20-33-15

regnard-catalepsie

171_Dick_6_L0040300_Edit_Layers_Flat_Print1-700x505

171_Dick_3_L0074940_Print1-700x923

bd968a89ff74fb6e2bc3111ea286b12b

Print

In altre parole, ci avrebbero sbattute dentro tutte.

Annunci

7 pensieri su “HYSTERIA. Nouvelle iconographie de la Salpêtrière

  1. Paola ha detto:

    Avevo fatto una ricerca tempo fa in occasione dell’uscita del film di Tanya Wexler “Histeria”. Che poi il termine “isteria” deriva dal greco Hustéra che significa “utero”. Questo perchè nell’antica Grecia si considerava che lo spostamento dell’utero fosse la causa di questo tipo di stato d’animo. Diciamo la verità…..i greci antichi non erano particolarmente femministi. Alla fine la base di tutti questi disagi derivano da insoddisfazioni sessuali, retaggi che noi donne ci portiamo da tempo immemore.

    Liked by 2 people

    • ophelma ha detto:

      Tutto vero. Ti ringrazio. Charcot agì più da artista che come medico. Si inventò tutto un immaginario, un immaginario talmente seduttivo e performante che le pazienti erano spesso indotte a codificare i propri disagi in base alla narrazione fornita da Charcot stesso. Queste donne sono tutte in posa, e ci saranno dovute stare un bel po’, considerati i tempi lunghissimi di esposizione che richiedeva la fotografia dell’epoca. Se ti interessa l’argomento (davvero controverso), ti consiglio L’invenzione dell’isteria di Didi-Huberman. Testo abissale.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...