SU TIGER E ALTRI GENERATORI AUTOMATICI DI BISOGNI

Ogni oggetto è potenzialmente un feticcio.

Entri per caso da Tiger, arraffi un minuscolo treppiede in compensato perfetto come porta Kindle, e ti dirigi alla cassa. Mentre sei in fila l’occhio scivola distratto sull’espositore della bigiotteria. Non sei il tipo che si riempie i cassetti di paccottiglia, o di accessori plasticosi usa e getta. Solo che poi lo metti a fuoco. La visione acquista definizione in tempi record, la mano scatta in automatico e ti ritrovi tra le dita questa piccola meraviglia del trash nordicoE naturalmente te lo porti a casa e lo indossi pure con immensa soddisfazione.

treppiede Tiger

anello gufo Tiger

Oppure. Suggestionata dalla filosofia di Alvar Aalto in merito alle qualità intrinseche del legno come materiale vivo, scopri casualmente su Amazon questa cover in bambù per il Samsung, tu che di cover non hai mai voluto saperne – e niente, perdi la testa. Uma approva.

cover bambù

Oppure. Come molte altre consumatrici di avocado appassionate di botanica giardinaggio & processi germinativi, ne hai messo a mollo in un bicchiere il seme ovoidale (mi raccomando, immergetelo con la parte rastremata rivolta verso l’alto, le radici spuntano dalla parte piatta). Non avendo in casa stuzzicadenti, ho pensato bene di rimediare con delle semplici graffette.  Fu così che nacque Avocadoragno. Trasformarlo in feticcio era inevitabile.

avocado

Annunci

6 pensieri su “SU TIGER E ALTRI GENERATORI AUTOMATICI DI BISOGNI

    • ophelma ha detto:

      Se ci entri è la fine. È pieno di oggetti stupendi a prezzi ridottissimi – e questo frega. Perché, voglio dire, chi non ha sognato tutta la vita di portarsi a casa alla modica cifra di 2 euro un’utilissima e inquietante gomma verde a forma di orso? Ecco, se hai un disperato bisogno di gomme zoomorfe dai colori vivaci, da Tiger ne trovi un assortimento completo, per dire. Tiger ha riempito un vuoto che sentivamo tutti, ammettiamolo. Io lo adoro ❤

      Liked by 1 persona

      • Stefano ha detto:

        Vero,e’ incredibile quanta oggettistica si puo’ trovare a pochissimo e sopratutto utile,ad esempio matite,penne e post-it o biglietti quadrati bianchi per prendere appunti al prezzo di 1 o 2 euro.Entri e non esci piu’! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...